Sandro Trotti: Pittura infinita poesia

trotti_opera

Sandro Trotti: Pittura infinita poesia

trotti_opera

Civitanova Arte 2010 – 2011 
Sandro Trotti: Pittura infinita poesia
Opere 1959 – 2010
Civitanova Marche, Auditorium di Sant’Agostino
Fino al 27 febbraio 2011

 

Antologica del pittore marchigiano Sandro trotti. Sandro Trotti nasce a Monte Urano nel 1949, si trasferisce a Roma, frequenta Domenico Purificato, Pericle Fazzini, Sante Monachesi e Corrado Cagli, Montanarini. Insegna al corso di Pittura all’Accademia di Belle Arti a Roma. Dopo le prime esperienze fotografiche, da cui trae spunto per i suoi oli astratti su vetro e cellophane, continua la sua ricerca con gli oli monocromi, per poi indirizzarsi verso lo stile figurativo e lo studio del colore, che diventa la vera struttura compositiva del quadro. Inizia il periodo dei grandi viaggi e delle esposizioni in tutto il mondo. Invitato in Cina nel 1999 come unico rappresentante degli artisti italiani, espone a Pechino, Canton e Shanghai. Il suo ruolo di ambasciatore dell’arte italiana in Cina viene confermato nel 2007 dalla grande mostra antologica di Shanghai e dalla nomina a professore di Storia dell’Arte presso l’Accademia Centrale di Pechino e presso l’Accademia di Belle Arti di Canton. Spirali gli ha dedicato il libro d’arte La materia del sublime (1992), la monografia La celebrazione della vita, e il volume Raffaello Sanzio, Sandro Trotti a cura di Bachisio Bandinu. La sua opera è apprezzata e letta da scrittori, artisti, scienziati. Alcuni suoi lavori si trovano nelle collezioni e nei musei del mondo intero. Con lui la Scuola di Roma si definisce, si precisa, si qualifica, si valorizza, si propone al terzo millennio, caratterizzandolo, scrivendolo nel proprio testo. Con la mostra antologica di Sandro Trotti la Pinacoteca Comunale “Marco Moretti” vuole continuare il progetto che da tempo si prefigge di far conoscere e valorizzare le eccellenze marchigiane che si sono distinte nel campo dell’Arte sia in Italia che nel mondo, figure che spiccano nel difficile, dinamico e variopinto modo dell’arte, vuole anche offrire una importante opportunità di studio del patrimonio culturale contemporaneo e si ribadisce, con le 65 opere in mostra, come l’opera di questo artista sia sempre stata apprezzata non solo nella sua terra di origine, ma nel mondo e che accanto ai suoi interessi per il nuovo e l’esotico ci sia forte l’attrazione della sua Terra. La mostra gode del Patrocinio del MIBAC e dell’Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio d’Europa OPE.

 

Info: ingresso gratuito; orario: tutti i sab. e dom. e straordinariamente il 14 febbraio dalle ore 17,00 alle 20,00. Sito: Pinacoteca Civica Moretti

 

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.