ROBERT CAPA. RETROSPECTIVE. Mole Vanvitelliana, Ancona

ROBERT CAPA. RETROSPECTIVE. Mole Vanvitelliana, Ancona

Fino al 2 giugno 2019

LA GUERRA COME ATROCE ED INDIFESA VERITÀ

Una vita di guerra affinché il mondo sapesse cosa stava accadendo. Non era un pacifista e considerava giusto non solo difendersi, quando necessario. Capa era là dove avvenivano i fatti, dove si moriva, o si tentava di scappare, ma anche di sopravvivere, dove scoppiavano le mine e proprio su una di questa saltò in aria. Uno scoppio, una fine tante volte narrata con le sue foto. Una morte coerente, prevedibile, che lo accomuna a personaggi iconici come Iackson Pollock oppure James Dean, entrambi dilaniati nelle loro auto. E nella vasta e quasi perfetta mostra di Ancona, titolata Robert Capa. Retrospective, oltre alle storiche narrazioni, come lo sbarco in Normandia, così come la guerra civile spagnola o l’Indocina e altri eventi che hanno cambiato il mondo, in chiusura c’è una serie di ritratti, come quello di Matisse, Hemingway,Gary Cooper, c’è anche la sua faccia, leggermente impudente ma forse anche vagamente meditativa. Un volto che regge il confronto con quei grandissimi e, anzi, sembra batterli per espressività, carattere, sguardo. Sì Capa, è proprio lui. Unico. Ha saputo rappresentare atrocità e dolore, pattuglie, carri armati, profughi, miliziani e soldati senza pregiudizi e giudizi. Sì perché raramente il suo obiettivo indugia e crea sentimenti avversi o favorevoli a chi assale o a chi subisce, a chi muore o riesce a salvarsi. L’obiettivo registra con fredda e lucida sincerità ciò che sta accadendo. Ed è un senso di velocità e di dinamismo quello che si percepisce: tutto si fa e si distrugge in poco tempo, a volte attimi. Più spesso è un singolo gesto a decidere la sorte di uomini e cose, di paesi e popoli. Capa ci trasmette la sua ansia di esserci, di essere presente, di non demandare, non dedurre. Tutto va verificato direttamente sul luogo, fisicamente con un scatto che con Capa diventa storia.

Info: La mostra

Didascalia foto in alto: Contadino siciliano indica a un ufficiale americano la direzione presa dai tedeschi, nei pressi di Troina, Sicilia, 4-5 agosto 1943 © Robert Capa © International Center of Photography / Magnum Photos

 

Pablo Picasso e Françoise Gilot, Golfe-Juan, Francia, agosto 1948 © Robert Capa © International Center of Photography / Magnum Photos

 

Dei motociclisti e una donna percorrono la strada da Nam Dinh a Thai Binh, Indocina (Vietnam), maggio 1954 © Robert Capa © International Center of Photography / Magnum Photos

 

Morte di un miliziano lealista, fronte di Cordoba, Spagna, inizio settembre 1936 © Robert Capa © International Center of Photography / Magnum Photos

 

I civili accolgono le truppe americane. Monreale, Sicilia, Luglio 1943 © Robert Capa © International Center of Photography / Magnum Photos

 

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.