Lessico femminile. Le donne tra impegno e talento 1861-1926. Palazzo Pitti-Galleria d’Arte Moderna, Firenze

Lessico femminile. Le donne tra impegno e talento 1861-1926. Palazzo Pitti-Galleria d’Arte Moderna, Firenze

Fino al 26 maggio 2019

DONNE INTERPRETI DELLA STORIA E DEL SAPERE.  A FIRENZE  C’ E’ ANCORA QUALCOSA DA SCOPRIRE

Chiara e limpida la filosofia della mostra LESSICO  FEMMINILE, che traccia con perfetta  analisi la varietà dei talenti che hanno reso le donne interpreti della storia e del sapere, in settori diversi che vanno da quello più umile del lavoro dei campi fino a quello artistico-artigianale, letterario oppure scientifico. Si va dall’Unità Nazionale, che coincide con l’iscrizione di alcune lavoratrici alla Fratellanza Artigiana (1861), fino al il 1926, quando venne assegnato il Premio Nobel a Grazia Deledda: prima donna italiana a ricevere l’onorificenza, la scrittrice divenne un simbolo e un riscatto. Le opere esposte documentano la varietà dei talenti che le hanno rese protagoniste nei vari settori. Sfilano quindi, con immagini e documenti, contadine, così come lavoratrici, artigiane, scrittrici ed artiste. Ciò che si ammira è in parte ancora sconosciuto e pieno di suggestione, perché cerca di indagare l’impegno femminile a tutto tondo, considerando anche sempre la componente dell’impegno familiare e del lato “femminile”. Un impegno e una presenza sempre più incisivi nel mondo del lavoro grazie alla passione delle protagoniste, che pur non rinunciando al loro ruolo tradizionale, trovano uno spazio personale per realizzarsi. Un discorso e una riflessione storica, che viene integrato da un itinerario di approfondimento nel percorso della Galleria d’Arte Moderna. Le opere, firmate tra gli altri da grandi nomi della pittura femminile, da Julia Hoffmann a Elizabeth Chaplin, Lavinia Fiorilli, Juana Romani, Ida Botti Scifoni, Rebeca Matte, documentano la varietà e la ricchezza del talento delle donne. La mostra curata da Simonella Condemi  si apre il 7 marzo ed è visitabile fino al al 26 maggio.

Info: Uffizi

Didascalia immagine in alto: Cristiano Banti, Confidenze


Giuseppe De Nittis, In posa


Michele Tedesco, Segreta attesa


Riccardo Nobili, Birreria


Federico Zandomeneghi, Al pianoforte

 

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.