Giambattista Piranesi. Architetto senza tempo. Palazzo Sturm, Bassano del Grappa

Giambattista Piranesi. Architetto senza tempo. Palazzo Sturm, Bassano del Grappa

Fino al 19 ottobre 2020

IL TEMPO IN ARCHITETTURA È UN MISTERO? LO SPIEGA PIRANESI

E’ il terzo centenario della sua nascita. E questo già scandisce il tempo. Ma non vale per Giambattista Piranesi come dimostra la bella mostra ai Musei Civici di Bassano del Grappa. Un Piranesi soprattutto architetto, raccontato in un corpus che comprende 15 incisioni sciolte e molte altre racchiuse in 11 volumi ai quali si aggiungono le 16 preziose tavole delle Carceri d’invenzione. Lavori che non hanno mai smesso di influenzare nei secoli incisori, architetti e artisti in genere. Uno stile inconfondibile e riconoscibile anche  nei molti suoi imitatori. Una sorta di influencer che precorre, appunto, i tempi. La mostra, completa delle incisioni piranesiane conservate a Bassano, – afferma Chiara Casarin, curatore della mostra – espone al pubblico i tesori conservati nella Sala Stampe e negli Archivi della Biblioteca che conferma, ancora una volta, quanto l’insegnamento degli antichi sia vivo nell’arte contemporanea. Disegnatore, incisore, antiquario e architetto, Giambattista Piranesi è considerato il più grande esponente dell’incisione veneta del Settecento. La sua attività ha influenzato non solo architetti ma anche scenografi e pittori oltre che lasciare un forte impatto anche sulla fantasia letteraria. Veneto di nascita ma romano d’adozione, si presenta in questa mostra con tutta la sua incredibile potenza grafica. Da non perdere per una visita accurata e affascinante, le più celebri Vedute di Roma: tavole raffiguranti i monumenti antichi realizzate dall’artista nell’intero arco della sua vita. Attraverso l’individuazione dei monumenti, delle zone e degli spazi, della cinta muraria, della rete degli acquedotti e delle porte urbane, Piranesi ha tramandato la realtà “urbanistica” della sua Roma. Architetto sì, ma di un unico edificio: la Chiesa di Santa Maria del Priorato a Roma. Piranesi diede vita nelle sue incisioni ad architetture che stupirono il mondo, magnificamente oniriche ma al contempo potentemente concrete e per questo destinate a colpire la fantasia di molti.

Info: Musei Civici

Didascalia dell’immagine in alto: Giambattista Piranesi, Vedute di Roma, Mausoleo di Santa Costanza 

 


Giambattista Piranesi, Arco di Costantino


Giambattista Piranesi, Arco di Tito


Giambattista Piranesi, Tempio della Sibilla a Tivoli


Giambattista Piranesi, Piramide di Caio Cestio


Giambattista Piranesi, Veduta resti dei triclini della Domus Aurea di Nerone

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.