FRIDA KAHLO. Oltre il mito

frida-kahlo

FRIDA KAHLO. Oltre il mito

frida-kahlo

Mudec- Museo delle Culture, Milano

Fino al 3 giugno 2018

 

Una vera star. Un’artista che si conferma un eterno mistero. Iniziò a dipingere dal letto, dopo un gravissimo incidente. Si guardava allo specchio, si rifletteva. Passione, sensualità, masochismo, colore disperatamente aggressivo. Un volto che è diventato non solo un’ icona, ma un simbolo di forza e di sensuale prorompente sensualità da cui attingere stimoli, ispirazioni, look. E l’hanno fatto in tanti, dagli stilisti di moda, ai coreografi, ai giovani artisti in cerca di identità e di temi. Questa ennesima mostra sulla ragazza dalle sopracciglia mascolinamente unite (dette anche ad ala di gabbiano) e gli occhi nerissimi, punta su quattro temi: Donna, Terra, Politica, Dolore. Quindi immagini della sua vita e del suo legame, purtroppo matrimonio, con Diego Rivera e dei loro 10 anni terribili. Divorziati e risposati. Sempre tradita, sempre rincorsa da un uomo che amava anche le altre; fino ad arrivare a tradirla con la sorella. Due geniali demoni, questa coppia. Dove amore ed odio sono la stessa cosa e dove dolore fisico e sentimentale si accompagnano sempre. Per questo forse Frida lancia il suo volto tra il verde delle foreste tropicali, sovrastata da animali come la scimmia e il giaguaro. Era nata in Messico, a Coyoacàn, ma lei smentiva e raccontava il 1910, anno della rivoluzione messicana. La mostra cerca di raccontare tutto di lei, compresi alcuni “osceni” documenti che aveva nascosti nella sua stanza da bagno e ritrovati nel 2007 nella sua casa che oggi è un Museo, ad Azul. Muore a 47 anni, non in tempo per godere di un qualche realistico meritato successo.

 

Info: Mudec

 

frida-kahlo2

 

frida-kahlo5

 

frida kahlo7

 

frida-kahlo3

 

frida-kahlo4

 

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.