Dal Cuore alle Mani: Dolce&Gabbana. Palazzo Reale, Milano

Dal Cuore alle Mani: Dolce&Gabbana. Palazzo Reale, Milano

Fino al 31 luglio 2024

FATTO A MANO: PER GLI ITALIANI ANCHE IL RAGÙ È ARTE

Per la prima volta in mostra le creazioni uniche della casa di moda. Una lettera d’amore aperta alla cultura italiana – ispirazione dello spirito del brand sin dalle sue origini – ripercorre lo straordinario processo creativo di Domenico Dolce e Stefano Gabbana: dal cuore (da cui scaturiscono le idee) alle mani (strumento attraverso cui prendono forma). Dopo Milano ci saranno altre tappe internazionali, per celebrare il simbolo dello stile italiano attraverso il sogno dell’Alta Moda, ed esplorerà il suo approccio non convenzionale al mondo del lusso: elegante, sensuale e unico, ma allo stesso tempo divertente, irriverente e rivoluzionario. Curata da Florence Müller e prodotta da IMG, presenta inoltre diverse espressioni artistiche in dialogo con l’universo creativo di Dolce& Gabbana. L’archivio e le nuove collezioni sono esposti in un susseguirsi di sezioni tematiche che pongono in risalto i vari aspetti della cultura italiana che da sempre ispirano il lavoro dei due stilisti: arte, architettura, artigianato, le città e la loro topografia regionale, la musica, l’Opera e il Balletto, le tradizioni popolari, il teatro e la dolce vita. Un processo creativo che attinge da svariate ispirazioni che spaziano da Il Gattopardo, in omaggio alla cinematografia italiana, ai  miti greci in riferimento alla  Sicilia, terra natia di Domenico Dolce la cui vitalità ha da sempre caratterizzato le creazioni della maison, e il vetro veneziano che gioca un ruolo fondamentale nei decori di abiti e calzature. “Un viaggio, questo è il senso di questa mostra; un viaggio interiore, un Grand Tour tra le bellezze dell’Italia, un viaggio tra diverse fonti di immaginazione e di ispirazione, un viaggio sognato, cercato, inseguito e infine realizzato, un percorso in cui la moda non è il centro dell’esposizione ma ne è uno degli elementi espressivi. Un viaggio che parte dal cuore, che etimologicamente ci riporta immediatamente alla concordia, all’abbraccio, alla dimensione affettiva e sentimentale della nostra esistenza, e che arriva alla mano, concepita anch’essa nella sua dimensione etimologica del costruire, del misurare, del preparare e quindi del fare”, così scrive Domenico Piraina, direttore di Palazzo Reale, del Settore Promozione Culturale del comune di Milano e dei musei scientifici milanesi. In definitiva, Dal Cuore alle Mani: Dolce&Gabbana esprime la convinzione che la moda «possa trasportarti in un altro regno, quello della fantasia, del sogno, al di sopra della realtà.” Ma, ancorché opulenta vetrina per i capolavori di Domenico Dolce e Stefano Gabbana, la mostra si propone anche di dare lustro al loro amato Paese, dove l’arte, sostengono gli stilisti, è per molti, non per pochi. «Tutti gli italiani sono artisti», insiste Dolce. «In ogni famiglia c’è un antenato che è stato vicino a Caravaggio, o ha conosciuto Michelangelo, o ha cantato con Verdi… Per gli italiani, anche preparare il ragù è un atto di espressione artistica».

Info: Palazzo Reale

L’allestimento:

 


Domenico Dolce e Stefano Gabbana