Venerdì 25 Maggio 2018
Home Show Style L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio
L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio Stampa E-mail

caravaggio madonna-dei-pellegrini 1604-1606

Musei di San Domenico, Forlì

Fino al 17 Giugno 2018 

Dal corpo alla luce. Da racconto narrato a racconto rappresentato

 

E' stato Federico Zeri il primo a parlarne in "L'arte senza tempo", che andrebbe riletto e ristudiato. Da racconto narrato a racconto rappresentato: così definisce il passaggio storico che va da Michelangelo a Caravaggio e che investì tutta la Penisola e molte regioni, quelle dove la commissione di pittura sacra era fiorente. Non solo Roma, ma anche la Lombardia e tutto il Centro Italia. Parte da qui il bel titolo "L'eterno e il tempo". Si trattava di un dissolversi del Rinascimento di fronte all'illuminato avvio di una modernità sancita da un forte e travolgente Manierismo. La vita quotidiana irrompeva a rappresentare una religiosità popolare, mentre si allentava la difesa delle immagini sacre sontuose e dominanti. Un secolo il Cinquecento che annovera il Giudizio Universale di Michelangelo (1541) così come il primo Caravaggio ma anche le sue ultime opere fino alla sua morte (1610). Ma il passaggio non è così repentino, così omogeneo. Tanta arte e tanto genio viene oggi faticosamente ma felicemente rappresentato in questa mostra, che non annovera, tra gli altri, Raffaello, Lorenzo Lotto, Pellegrino Tibaldi, El Greco, Tiziano e Barocci. Si corre sul filo della storia, ma anche dell'estetica e si recuperano anche alcune inedite "avanguardie". Se volete studiare a fondo e magari scoprire che Caravaggio non fu il solo a "illuminare" di vita vera il sacro, allora non perdetevi questa rassegna.

 

Info: Beni Culturali

 

Immagine in alto: Caravaggio, Madonna dei pellegrini, 1604-1606 

 

daniele-da-volterra il-profeta-elia-nel-deserto 1550-ca

Daniele da Volterra, Il profeta Elia nel deserto, 1550-ca

 

bartolomeo-passerotti-venditrici-di-pollame-1580

Bartolomeo Passerotti, Venditrici di pollame, 1580

 

giorgio-vasari deposizione dalla-croce-1539-1549

Giorgio Vasari, Deposizione dalla croce, 1539-1549

 

michelangelo-cristo-risorto-giustiniani-1514-1516

Michelangelo, Cristo risorto Giustiniani, 1514-1516

 

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 29 Marzo 2018 08:19
 

Articoli correlati

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.