Sabato 21 Aprile 2018
Home Press Stampa Capriccio e natura: arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Percorsi di rinascita
Capriccio e natura: arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Percorsi di rinascita Stampa E-mail

capriccio-e-natura -324-241

Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi, Macerata

Fino al 13 maggio 2018

 

Gli Zuccari, Barocci, Tintoretto sono alcuni degli artisti della mostra " Capriccio e Natura" dedicata ad un tema travolgente ed emotivamente molto profondo, un viaggio nell'iconografia sacra che permette di conoscere attraverso meravigliose opere di pittura e scultura uno spaccato della storia del Cristianesimo e racconta la fase di profondi cambiamenti che vanno dalla "Maniera" alla "Natura" con opere di celeberrimi ma anche meno noti artisti tra i quali anche Federico Brandani e Andrea Boscoli al Seicento del Cavalier D'Arpino e di Baglione, con al centro la figura chiave della scena artistica in città tra il 1560 e il 1590, Gasparre Gasparrini e il suo più importante allievo Giuseppe Bastiani. IL secondo Cinquecento è infatti momento cruciale nella storia dell'arte nelle Marche e questa mostra ha lo scopo di rappresentare, per quanto possibile, il territorio regionale disseminato di opere e luoghi d'arte diffusi. Il temporaneo trasferimento nei depositi dei Musei civici di Palazzo Buonaccorsi dei dipinti della Chiesa di Santa Maria delle Vergini a Macerata, inagibile a causa del sisma del 2016, ha dato occasione per questa seconda mostra del progetto "Mostrare le Marche". Si prosegue con Cola dell'Amatrice pittore eccentrico tra Pinturicchio e Raffaello ad Ascoli Piceno, presso la Pinacoteca Civica e Sala Cola dell'Amatrice. A marzo, mese che dà il benvenuto alla primavera, le mostre previste sono tre: Rinascimento a Fermo. Pittori tra Adriatico e Appennino dal tardogotico a Carlo Crivelli presso la Chiesa di San Filippo, fino a dicembre 2018; a Fabriano, presso l'Oratorio San Giovanni da non perdere l'esposizione Orazio Gentileschi caravaggesco errante nelle Marche, fino a settembre 2018; infine, Matelica, sempre da marzo a settembre 2018 ospita Il romanico nelle Marche con i percorsi delle abbazie (Valle del Chienti – Valle del Potenza).

 

 

Info: la mostra

  

darpino annunciazione 03 -259-472

Cavalier D'Arpino, Annunciazione

 

Tintoretto nativita

Jacopo e Domenico Tintoretto, Natività

 

Ultimo aggiornamento Martedì 19 Dicembre 2017 17:57
 

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.