Sabato 21 Aprile 2018
Home Magazine Van Gogh. Tra il grano e il cielo
Van Gogh. Tra il grano e il cielo Stampa E-mail

vincent van gogh-campo di papaveri-1890 -324-241

Basilica Palladiana, Vicenza

Fino all'8 aprile 2018

 

VAN GOGH: NEMMENO UN GIORNO SENZA AVER LAVORATO, DA MATTINA A NOTTE

 

900 quadri in meno di 10 anni: questa la follia dell'arte in Vincent Van Gogh, un verismo assoluto e delirante che lo porterà al ricovero nell'ospizio di Sainte Rémy in Provenza e poi alla morte nel 1890, vicino a Parigi a Auvers-sur-Oise. Per 6 mesi che si preannunciano affollatissimi, sono nella Basilica Palladiana 43 dipinti e 86 disegni a raccontare come nasce, soffre, lavora e muore un genio assoluto: i ritratti, i panorami, la scoperta del colore. Il Sud della Francia protagonista: da Il Seminatore (inchiostro e china, 1882) a Il Ponte di Langlois ad Arles (olio su tela 1888). I tessitori, I covoni, fino a Natura morta con piatto di cipolle. Nemmeno un giorno senza aver lavorato da mattina a notte, scrive in una della 900 lettere al fratello Theo, di cui oltre 100 raccolte in un libro, mentre in mostra c'è anche un film e il modellino che ricostruisce il nosocomio di Sainte Rémy, dalla cui finestra Van Gogh vedeva il paesaggio e la campagna che poi dipinse nelle 53 settimane di ricovero: 150 tele. Mancano qui a Vicenza i quadri più famosi? Forse. Ma cioè che possiamo ammirare è enormemente sublime.

 

Info: la mostra

 

Immagine in alto: Vincent Van Gogh, Campo di papaveri, 1890

 

van gogh-ponte di langlois -324-241

Vincent Van Gogh, Il ponte di Langlois ad Arles, 1888

 

vincent van gogh-due zappatori da millet-1889 -324-241

Vincent Van Gogh, Due zappatori, 1889

 

vincent van gogh-ulivi-1889 -324-241

Vincent Van Gogh, Ulivi, 1889

 

vincent van gogh-pini al tramonto-1889 -264-334

Vincent Van Gogh, Pini al tramonto, 1889

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 29 Marzo 2018 08:22
 

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.